Servizi per le Scuole

Educazione alla legalità - Progetto per i cittadini di domani

Il progetto “Educazione alla legalità” coinvolge le scuole secondarie di primo e secondo grado di Milano e della Lombardia e si pone l’obiettivo di contribuire a una maggiore diffusione tra i giovani e giovanissimi della legalità e promuovere la funzione delle regole nella vita sociale, i valori della democrazia, l'esercizio dei diritti e doveri della cittadinanza.

I VALORI DEL PROGETTO 

La scuola è la prima istituzione con la quale i giovani, “cittadini di domani”, si relazionano: è il luogo in cui per la prima volta è possibile aprire un confronto e dove è necessario rispettare le regole e avere una precisa condotta nel rispetto degli altri e del bene comune. 

LE SCUOLE DESTINATARIE

Il progetto è rivolto alle scuole secondarie di primo e secondo grado di Milano e della Lombardia, in collaborazione con gli ordini forensi lombardi.

MODALITÀ DI INTERVENTO

Il progetto prevede lo svolgimento di una serie di incontri con gli studenti su alcune delle tematiche di maggiore attualità e allarme sociale, tra cui:

  • il disagio giovanile (bullismo, rischi legati all'uso di alcool e stupefacenti, educazione stradale, atti di vandalismo, violenza negli stadi)
  • la violenza di genere, lo stalking e i maltrattamenti in famiglia
  • l'uso sicuro di internet e delle nuove tecnologie / rischi e pericoli della rete

La metodologia pensata per la realizzazione di questa iniziativa contempla nello specifico:

  • interventi frontali
  • lavoro di gruppo
  • simulazioni processuali
  • visite didattiche


DETTAGLI OPERATIVI

Gli incontri si tengono al mattino (l’orario si concorda con la scuola) e sono tenuti da 1/2 avvocati (un penalista e/o un civilista), adeguatamente formati e preparati.

Allegati

Educazione alla Legalità – Accordo con CORECOM

L’accordo con il CORECOM (Comitato regionale per le comunicazioni – Regione Lombardia) rappresenta un ulteriore esempio di collaborazione virtuosa con le istituzioni regionali e locali, nell’ambito di azioni di sensibilizzazione e prevenzione rivolte a bambini e adolescenti sul tema dell’educazione alla legalità, della comunicazione, del cyberbullismo, dell’uso incauto/non consapevole delle nuove tecnologie e sugli strumenti di tutela rispetto ai contenuti lesivi del web.

Tra le numerose collaborazioni avviate su questi temi si ricordano gli accordi con l’Ufficio Scolastico Regionale lombardo, con il Comune di Milano (settore istruzione) nell’ambito del tavolo di lavoro sulle vittime vulnerabili, con Terre des Hommes e il Garante comunale per l’infanzia, con Fare per Bene e con Telefono Azzurro.

Il protocollo siglato con l’Unione Lombarda dei Consigli dell’Ordine degli Avvocati e CORECOM l’8 aprile 2019 prevede l’organizzazione congiunta di convegni o seminari sui temi riguardanti la comunicazione, il cyberbullismo, altre tematiche simili, in particolare in funzione di protezione dell’utenza giovanile, l’individuazione e sviluppo di buone prassi da diffondere nelle scuole e l’organizzazione di una rete di istituti scolastici quali punti di prossimità in funzione di orientamento e supporto all’utenza sulle tematiche evidenziate.

In particolare l’Ordine promuove con il CORECOM lo svolgimento di incontri e/o videolezioni nelle scuole sui temi dell’uso consapevole delle nuove tecnologie, cyberbullismo e fake news.

Allegati

Progetto Alternanza Scuola-Lavoro

Con l'alternanza scuola-lavoro, introdotta nel nostro ordinamento con la legge 107 del 2015 (la c.d. legge Buona Scuola), viene introdotto un metodo didattico e di apprendimento sintonizzato con le esigenze del mondo esterno che chiama in causa anche gli adulti, nel loro ruolo di tutor interni (docenti) e tutor esterni (referenti della realtà lavorativa ospitante).

L’Ordine degli Avvocati di Milano, con l'obiettivo di contribuire alla concreta attuazione delle novità legislative della Buona Scuola, è intervenuto:

  • esercitando un ruolo di intermediazione tra la domanda (degli istituti scolastici) e l'offerta (degli studi legali), tentando di coniugare l'accoglienza alla vocazione professionale, segnalata dagli studenti attraverso gli istituti, con la disponibilità dei professionisti.

Tale iniziativa è stata sviluppata nell'ambito di un Protocollo d’intesa siglato con l'Ufficio Scolastico Regionale (USR) Lombardia a gennaio 2016 e rinnovato nel 2018.

Nel 2017 l'Ordine degli Avvocati di Milano ha inoltre avviato un nuovo progetto di alternanza scuola-lavoro con il CNF - Consiglio Nazionale Forense nell'ambito del Protocollo siglato da quest'ultimo con il Ministero dell'Università e della Ricerca (MIUR).

Il progetto sviluppato con il CNF, prevede attualmente lo svolgimento in classe e presso il Palazzo di Giustizia di Milano di un percorso di 40/45 ore di lezione (con relatori esperti) che permetta agli studenti di:

  • acquisire conoscenze integrate per ampliare la capacità di agire, di scegliere e di decidere, sia per l’inserimento nel mondo del lavoro, sia per la prosecuzione degli studi;
  • sviluppare capacità organizzative e progettuali;
  • raggiungere specifiche abilità operative;
  • svolgere un percorso formativo aggiornato e stimolante;
  • prendere contatto con la realtà del mondo del lavoro per acquisire maggiore consapevolezza rispetto all'inserimento nella vita attiva attraverso la conoscenza delle problematiche del lavoro e delle tecnologie utilizzate.

CONTATTI
Per maggiori informazioni gli istituti scolastici interessati a partecipare al progetto educazione alla legalità e alternanza scuola lavoro possono scrivere una mail a relazioniesterne@ordineavvocatimilano.it.

Gli avvocati interessati ad aderire ai progetti per le scuole possono inviare una mail a relazioniesterne@ordineavvocatimilano.it.

 

Allegati